STRATEGIE DI BUSINESS:ECCO COME FARE

Un piano per cogliere le opportunità e minimizzare i rischi

2
211
strategie di business

Sei nelle condizioni in cui hai un’attività e hai a disposizione delle buone risorse e competenze per sviluppare i tuoi prodotti/servizi ma malgrado ciò non riesci ad ottenere i risultati desiderati? ti dai un sacco da fare ma la redditività della tua azienda è bassa? hai una buona area commerciale ma non riesci ad acquisire quote di mercato interessanti? pensi di avere un buon servizio clienti ma questi ultimi non sono completamente soddisfatti? sappi che se hai uno o più di questi problemi molto probabilmente ti mancano le strategie di business giuste!

Ma vediamo di cosa parleremo in questo articolo:

PERCHÉ AVERE DELLE GIUSTE STRATEGIE  DI BUSINESS E’ FONDAMENTALE PER OTTENERE RISULTATI

Se non hai una giusta strategia di business potresti essere nella condizione di avere molte risorse a disposizione ma non usarle o usarle male, non ottenendo così le performance desiderate. Sarebbe un po’ come avere una Ferrari in garage e non saper guidare. Con la giusta strategia riesci invece a:

  • * Utilizzare al meglio le risorse disponibili, aumentando la loro efficacia ed efficienza;
  • * Rivolgerti al target di mercato giusto per le tue caratteristiche;
  • * Ottenere una buona redditività della tua attività;
  • * Ottenere la massima soddisfazione dei tuoi clienti;
  • * Minimizzare i rischi;

CHI E’ INTERESSATO ALLE STRATEGIE DI BUSINESS

Una buona strategia è necessaria, ovviamente, a chi gestisce un’attività. Una qualsiasi attività. Anche un’attività piccola e/o modesta deve possedere una propria strategia. Magari semplice, non troppo articolata, ma chiara e adeguata al mercato e alle proprie possibilità/caratteristiche. Questa strategia andrà ad impattare sui portatori di interesse dell’attività, che risulteranno più o meno soddisfatti. E il  grado di soddisfazione raggiunto da questi decreterà il successo o l’insuccesso dell’attività.

MA COS’È UNA STRATEGIA DI BUSINESS?

Esistono molte versioni e definizioni di “strategia”, ma volendo semplificare al massimo possiamo dire che una strategia di business è un piano efficace per ottenere risultati soddisfacenti, dopo avere considerato rischi e opportunità del mercato e punti di forza e debolezza della propria attività. E’ quindi un tirare le somme di analisi e valutazioni fatte. Lo scopo è ottenere il meglio dalla situazione in cui ci si trova.

STRATEGIE DI BUSINESS:ECCO COME FARE

ecco come costruire una strategia di business

Quella che andremo ora a descrivere è una sintesi del metodo per definire una strategia di business efficace. Se invece volete la guida gratuita, completa e dettagliata contenente la descrizione di come:

  • >Effettuare l’analisi del contesto aziendale;
  • >Fare l’analisi delle aspettative e dei bisogni dei portatori di interessi;
  • >Definire la politica aziendale;
  • >Definire gli obiettivi;
  • >Individuare le risorse disponibili/necessarie;
  • >Gestire i rischi;
  • >Pianificare le attività necessarie;
  • >Verificare e controllare i risultati;

la potete scaricare cliccando sul seguente link:

strategie di business
Ebook gratuito definizione strategia aziendale

Ma vediamo ora, in sintesi, quali sono le tra fasi  per creare una strategia efficace:

  • >Fase 1: analisi del contesto interno ed esterno;
  • >fase 2: identificazione delle alternative possibili-opzioni strategiche;
  • >Fase 3: valutazione e selezione delle opzioni migliori;

FASE 1: ANALISI DEL CONTESTO INTERNO ED ESTERNO

Per analisi del contesto interno si intende una valutazione delle caratteristiche della proprio attività/organizzazione. Si tratta quindi di analizzare le proprie risorse, competenze, organizzazione e altre caratteristiche. Il tutto cercando di valutare onestamente i propri punti di forza e di debolezza. A tale scopo puoi utilizzare quell’ottimo strumento che è l’analisi SWOT. Al precedente link trovi tutto quello che ti serve: la descrizione e lo strumento per fare il lavoro.

Per analisi del contesto esterno si intende invece la valutazione del mercato/contesto in cui opera la tua azienda/organizzazione. Qui l’obiettivo è coglierne le opportunità presenti e minimizzare i rischi. Uno strumento adatto allo scopo è l’analisi PEST.

Come già accennato inoltre, il successo o l’insuccesso della tua attività sarà determinato dal grado di soddisfazione raggiunto dai tuoi portatori di interesse. Chi sono gli stakeholder o portatori di interesse? come gestirli e ottenere la loro massima soddisfazione? leggi l’articolo che ti ho linkato.

FASE 2: IDENTIFICAZIONE DELLE ALTERNATIVE POSSIBILI

Questa è la fase di generazione di idee. Nella fase precedente hai analizzato punti di forza e debolezze, opportunità e minacce. Ora è arrivato il momento di tirare le somme e farsi venire delle idee per concretizzare le analisi fatte, per tradurle in idee concrete possibili da sviluppare e ottenere così un vantaggio competitivo sulla concorrenza. Bisogna cioè generare delle alternative di business per massimizzare le opportunità  e minimizzare le minacce individuate. Un ottimo strumento per la generazione di idee è il brainstorming. Usalo bene.

In questa fase potresti anche essere nella situazione di dover generare delle alternative per risolvere un problema che  ti ostacola nel raggiungimento di risultati soddisfacenti. Una fase fondamentale del problem solving è l’individuazione delle CAUSE dei problemi. Uno strumento molto efficace da utilizzare allo scopo è la tecnica dei cinque perché.

FASE 3: VALUTAZIONE E SELEZIONE DELL’ALTERNATIVA MIGLIORE

Ora che hai generato delle alternative di strategie di business possibili, si tratta di scegliere la migliore. Per effettuare efficacemente questa fase puoi utilizzare gli strumenti tipici del problem solving. Questi ti permettono, per ogni opzione,di effettuare un’analisi dei rischi e di individuare la sua efficacia ed efficienza nell’uso delle risorse. Puoi così scegliere l’alternativa più promettente dal punto di vista dei risultati e avente un rischio accettabile. Se vuoi conoscere tutti questi fondamentali strumenti guarda qui.

Ti è piaciuto l’articolo? dammi un tuo Feedback con un voto da 1 a 5 stelle cliccando sotto.

Inoltre se vuoi lo puoi condividere cliccando sulle icone social che trovi più in basso. Grazie per il tempo che ci hai dedicato.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here