LO SCOPO DEL PROBLEM SOLVING.

0
2344

Ovvero la capacità di trovare delle soluzioni per il raggiungimento dei tuoi obiettivi

Tutti noi abbiamo a che fare quotidianamente con dei problemi di diversa natura.  Possono essere problemi legati al conto in banca di modesta entità, a una prestazione sportiva non soddisfacente, a un lavoro poco appagante, a un processo produttivo poco efficace e/o efficiente, il voler sviluppare un nuovo prodotto o servizio, l’organizzazione di un evento etc. Insomma di problemi o situazioni poco soddisfacenti che si desidera migliorare dove lo scopo del Problem Solving diviene utile se ne possono presentare di vari tipi e con vari gradi di complessità.

Inoltre il mondo che ci circonda diventa sempre più complesso e affidarsi all’intuito per analizzare e risolvere i problemi che la complessità crea, spesso non è la cosa migliore da fare. Non scoraggiamoci però, in fondo come diceva qualcuno, i problemi sono solo delle opportunità in abito da lavoro.

Il giusto approccio è vedere il problema come un’opportunità di crescita e di miglioramento, della propria situazione personale o aziendale. Pertanto qui, quando parliamo di  affrontare un problema non intendiamo necessariamente eliminare i sintomi indesiderati di un evento che è accaduto, ma più genericamente il passare da una situazione A a una situazione B migliore o più sviluppata della precedente.

problem solving
La situazione migliore da raggiungere

In sostanza vogliamo eliminare il Gap che divide la situazione attuale A migliorabile alla situazione futura B migliore. Lo scopo del problem solving è questo.

Quello che conta è conoscere e saper utilizzare il metodo e gli strumenti giusti che ti possono essere utili.

LO SCOPO DEL PROBLEM SOLVING

Pensa a quanto potrebbe migliorare la tua vita, la tua azienda o la tua carriera se avessi la capacità di trasformare una situazione attuale insoddisfacente con una situazione futura a te gradita. O a quante cose potresti migliorare, sia in ambito privato che lavorativo, pensa a come potresti utilizzare meglio il tuo tempo e i tuoi soldi se riuscissi a risolvere definitivamente quei problemi che ti assillano quotidianamente e che ti rubano risorse importanti. O anche a quanta ansia potresti salutare per sempre grazie alla consapevolezza di possedere uno strumento efficace per affrontare i problemi e prendere delle decisioni migliori.

Purtroppo spesso invece i problemi vengono affrontati senza l’utilizzo di strumenti e modalità adeguati, improvvisando e affidandosi all’istinto, in modo solo superficiale . Questo approccio nella maggior parte dei casi elimina solo i sintomi senza eliminarne le cause. Ciò comporta il loro continuo ripresentarsi e quindi si ha a che fare con sprechi di tempo, risorse e salute che potrebbero essere evitati e costarci caro in termini di raggiungimento dei nostri obiettivi privati o professionali, competitività della nostra azienda, carriera, nello sport etc. Lo scopo del problem solving efficace invece è quello di eliminare definitivamente le cause dei problemi, in modo tale che non si ripresentino più.

PROBLEM SOLVING? MA DI COSA SI TRATTA?

lo scopo del problem solving

Avere delle competenze nel PROBLEM SOLVING, vuol dire possedere un metodo e degli strumenti in grado di analizzare obiettivamente una situazione, che può essere di disparati tipi e inserita in contesti molto diversi, capire le vere cause dei problemi, generare le giuste alternative di soluzione e saper prendere le decisioni in modo corretto. Questo vuol dire possedere una capacità straordinaria di far evolvere le condizioni verso un continuo miglioramento, utilizzando in modo efficiente le risorse a disposizione, il che dà un vantaggio competitivo enorme su quella concorrenza priva di questo metodo e degli strumenti ad esso abbinati. Non solo, la consapevolezza di possedere questa competenza nell’affrontare i problemi che ci si presentano in modo ottimale ci mette in una condizione psicologica di maggior sicurezza.

Un recente studio del world economic forum ha stilato una classifica delle 10 competenze che saranno le più ricercate e importanti in ambito lavorativo nel 2020. Ebbene, la capacità di problem solving è risultata al primo posto della classifica.

Qui sotto la classifica completa

  1. Problem solving
  2. Pensiero critico
  3. Creatività
  4. Gestione delle persone
  5. Capacità di coordinarsi con gli altri
  6. Intelligenza emotiva
  7. Capacità di giudizio e prendere decisioni
  8. Service orientation
  9. Negoziazione
  10. Flessibilità cognitiva

A CHI PUO’ ESSERE UTILE?

Queste  tecniche e strumenti, possono  essere applicati sia in ambito privato per migliorare alcune condizioni della propria vita personale, sia in ambito professionale per poter risolvere problemi e far crescere l’azienda.

Può essere utile quindi  al manager per risolvere problemi di vario tipo all’interno della azienda per cui lavora, come ad esempio problemi legati alla qualità del prodotto o del servizio fornito, inefficienze che fanno lievitare i costi, problemi organizzativi che creano difficoltà produttive o nell’erogazione del servizio, problemi nelle fornitura delle materie prime, problemi legati alla necessità di riorganizzazione e a molte altre problematiche  di qualsiasi settore o tipologia di attività, sia pubblica che privata.

In ambito privato alcune tecniche di problem solving possono esserci d’aiuto quando dobbiamo prendere delle decisioni importanti come ad esempio quale macchina o casa acquistare, dove andare in vacanza, oppure quando vogliamo capire come migliorare la nostra situazione patrimoniale etc.

IN CHE MODO PROCEDERE?

lo scopo del problem solving

Di tecniche di problem solving generiche ne esistono più di una ma tutte si basano essenzialmente su delle fasi logiche che devono essere eseguite in un ordine cronologico. Queste fasi contengono delle attività da eseguire e degli strumenti a supporto da utilizzare, che possono essere organizzate diversamente a seconda dal metodo di problem solving preso in considerazione, ma sostanzialmente le fasi si possono così riassumere:

  1. Diagnosi del sistema;
    1. Definizione del problema
    2. Analisi del sistema
  2. Ricerca alternative;
    1. Definizione obiettivi dettagliati
    2. Analisi risorse disponibili
  3. Selezione della soluzione, analisi di:
    1. Sviluppi futuri
    2. Rischi
    3. Utilità o bilancio costi/benefici

I metodi, le tecniche e gli strumenti utilizzabili per ognuno dei punti precedenti sono molti e possono essere utilizzati per gestire adeguatamente la maggior parte dei problemi che si possono incontrare sia in ambito professionale che personale. La maggioranza di queste sono semplici ma allo stesso tempo efficaci e se utilizzate correttamente permettono di ottenere risultati importanti.

CHE IMPEGNO RICHIEDE?

lo scopo del problem solving

La quantità di tempo e altre risorse richiesti per l’utilizzo delle tecniche e strumenti di problem solving dipende chiaramente dalla complessità del problema che si vuole affrontare, dall’accuratezza con la quale lo si vuole trattare e dal tipo di risposta che si vuole ottenere.

Suggeriamo di focalizzarsi su l’individuazione delle vere cause del problema, sulla fissazione di obiettivi di qualità e su l’utilizzo di un metodo di lavoro razionale e strutturato, tutti argomenti presenti nella cassetta degli attrezzi di chi possiede competenze di PROBLEM SOLVING e che gli permettono  di realizzare importanti miglioramenti nel contesto di applicazione.

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici o colleghi cliccando sui bottoni social sottostanti, in questo modo potresti aiutarli a conoscere uno strumento molto importante.

Grazie

Flavio Castelli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here