Il modello GRPI: i 4 elementi per l’efficacia del tuo Team

E migliorare relazioni e performance

0
1376

Il modello GRPI che ti descrivo in questo articolo è uno strumento utile per affrontare quelle situazioni problematiche tipiche e frequenti riscontrabili spesso all’interno di team di lavoro. Di quali problemi stiamo parlando? conflittualità, poca chiarezza nei ruoli, obiettivi non ben definiti, processi e attività male organizzati.

Ma vediamo di cosa ti parlerò in questo articolo:


Quando è particolarmente utile applicare il modello GRPI

Tutti i giorni al lavoro assisti o prendi parte a uno scambio continuo di frecciatine o litigi con i tuoi colleghi?

oppure non hai ben chiaro qual è il tuo ruolo e non capisci cosa devi fare esattamente? o lo capisci ma non era quello che ti aspettavi?

ti sembra che all’interno del tuo ufficio o della tua area ci sia disorganizzazione? i soliti problemi continuano a ripetersi? ti sembra che alcune attività potrebbero essere realizzate in un modo migliore perché riscontri continui errori, lo stesso lavoro è fatto, male, da più persone?

insomma, alcune di queste situazioni ti suonano famigliari? ecco allora è il caso prendere in seria considerazione i 4 elementi del modello GRPI

Il tuo Team è efficace? fai il test

Vuoi valutare l’efficacia del tuo team, ottenere esclusive indicazioni generali e specifiche per le 7 aree chiave del team building? fai il test.

Facendo il test puoi scoprire qual è la tua abilità in generale nel lavoro di squadra e nel team building. Inoltre avrai una valutazione dettagliata e indicazioni particolareggiate per ognuna delle 7 aree chiave.  Informazioni fondamentali  per la tua squadra, per ottenere importanti risultati.

Perché questo modello è importante

Il modello GRPI di cui ti sto parlando è davvero importante perché chiarisce quali sono gli elementi rilevanti da considerare per avere una squadra efficace. Quando vogliamo migliorare l’efficacia di un team infatti, le variabili in gioco che potremmo prendere in considerazione sono molte. La bontà di questo metodo è che spiega quali sono le quattro più importanti su cui focalizzarsi. E viste le mie esperienze sia da lavoratore dipendente e poi da consulente libero professionista, sono perfettamente d’accordo con quanto esposto da Richard Beckhard, il suo inventore. Ma vediamo quali sono i vantaggi che si ottengono lavorando sui quattro elementi di questo modello:

  • Capacità di raggiungere gli obiettivi e di ottenere migliori prestazioni;
  • Ruoli ben definiti e migliore organizzazione dei processi di lavoro e delle attività;
  • Processi efficaci ed efficienti. Con conseguente aumento della qualità e della quantità di lavoro realizzato;
  • Benessere organizzativo. Con buone interazioni e relazioni interpersonali;

Chi deve conoscere i 4 elementi del GRPI

Il modello di cui stiamo parlando è particolarmente utile, viste le premesse fatte sopra, a chi deve gestire un team di lavoro. Cioè ad un Team Leader. Quindi a tutte quelle persone che devono gestire una squadra, di qualsiasi tipo, che abbia degli obiettivi da raggiungere.

Cos’è il modello GRPI

GPRI è l’acronimo delle parole inglesi che definiscono i 4 elementi del modello introdotto negli anni 70 da uno dei fondatori dello sviluppo organizzativo, Richard Beckhard.

Queste quattro fondamentali variabili per l’efficacia del Team sono:

  • Goals – obiettivi;
  • Roles – ruoli;
  • Process – processi;
  • Interactions/Interpersonal Relationships. – interazioni/relazioni interpersonali;

Li vediamo in dettaglio nel prossimo capitolo

Ecco come definire i 4 elementi chiave del modello GRPI

Ed eccoci ad illustrare in dettaglio le 4 variabili davvero importanti per costruire un team, una squadra efficace ed efficiente. Quando ti occupi di questi fondamentali elementi, fai chiarezza sullo scopo del Team, definisci le priorità e previeni problemi e conflitti sia interni che esterni alla squadra.

Ti riporto ora le quattro variabili, nell’ordine di importanza che queste hanno per l’efficacia del tuo team. E quindi per priorità con la quale le devi affrontare. Infatti se non ci sono degli obiettivi chiari, i membri del team saranno confusi sul loro ruolo all’interno della squadra. Ciò porterà queste persone a svolgere i loro compiti con una qualità e quantità di lavoro poco soddisfacente. Che porterà ad avere dei processi poco efficaci ed efficienti. E questo inevitabilmente creerà delle tensioni e dei conflitti con gli altri componenti della squadra.

Step 1: Definire gli obiettivi

Obiettivi e modello GRPI

Il primo passo quindi per utilizzare questo modello è definire gli obiettivi. Questi fissano lo scopo del team, creando un senso di appartenenza e un’identità condivisa.

E’ necessario quindi che ogni membro della squadra sia a conoscenza degli obiettivi , li condivida e si impegni a fondo dando il suo contributo per fare in modo che questi vengano raggiunti.

Questi devono essere chiaramente definiti. E’ buona cosa redigere uno statuto della squadra e riportarli all’interno di questo documento.

Assicurati che gli obiettivi siano Specifici, Misurabili, Attraenti, Rilevanti e Tempificati. E cioè che siano SMART.

Identificare quali sono gli indicatori chiave di prestazione e i KPI ti aiuterà molto a verificare le prestazioni della tua squadra e a capire quanto questa è in grado di raggiungere gli obiettivi stabiliti.

Step 2: Chiarire i ruoli

Ruoli e modello GRPI

Il secondo fondamentale passo per l’efficacia della tua squadra è l’esatta definizione dei ruoli delle persone che ne fanno parte. Questo evita confusione sulle responsabilità, sull’autorità e su chi ha il potere di prendere le decisioni. Ed evita così anche incomprensioni, malumori e conflittualità interne.

Puoi usare allo scopo un importante strumento come la matrice RACI.

Step 3: Mappare i processi

Processi e modello GRPI

I processi sono l’elemento chiave, quell’elemento che aggiunge valore ai prodotti e servizi. Cos’è un processo? è un insieme di attività. Determinano quindi come si lavora, il modo con il quale l’organizzazione svolge le proprie attività. Cioè come le persone lavorano, quali informazioni usano e condividono, i criteri di scelta quando devono prendere delle decisioni etc.

Come analizzare e valutare l’efficacia dei processi usati? il primo passo è mapparli (process mapping), per fare chiarezza su ciò che viene fatto attualmente. Come? usando degli strumenti quali il diagramma di flusso interfunzionale.

Una volta mappati, puoi iniziare l’analisi dell’esistente per valutare la possibilità di eventuali miglioramenti che si possono apportare.

Step 4: Rafforzare le interazioni e le relazioni sociali

Modello GRPI e interazioni sociali

Quest’ultimo step del modello GRPI ti spinge a valutare le relazioni esistenti all’interno della tua squadra. Come sono? le persone si fidano l’una dell’altra? esiste della conflittualità negativa o c’è un sano spirito competitivo?

L’elemento più importante sul quale devi focalizzarti per migliorare i rapporti all’interno del team è creare un rapporto di fiducia. Per andare in questa direzione, l’attività fondamentale sulla quale investire è la reciproca conoscenza. Più le persone si conoscono, si frequentano e si parlano e più è alta la probabilità che aumenti il livello di fiducia reciproca. E che lavorino insieme in modo più aperto e rilassato. E’ buona cosa quindi organizzare/incentivare delle occasioni di socializzazione tra i membri del team. Leggi questo articolo sulle capacità e competenze relazionali.

Inoltre se sei tu il Team leader assicurati di avere la fiducia dei tuoi collaboratori e di dare il buon esempio. Impegnandoti e comportandoti con la stessa etica e professionalità che vuoi vedere nei membri della tua squadra. Altrimenti verrai visto, giustamente, come quello che predica bene e razzola male.


Questo è tutto. Se vuoi ringraziarci per il tempo speso per la condivisione gratuita di questo contenuto dacci un feedback con una tua valutazione cliccando da 1 a 5 stelline (quella più in basso) che trovi sotto.
Se inoltre pensi che può essere d’aiuto a qualcuno dei tuoi conoscenti, condividi l’articolo cliccando sulle icone social che trovi più sotto.
Grazie

1 Star2 Star3 Star4 Star5 Star (5 votes, average: 4,20 out of 5)
Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here