FIDUCIA IN SE’ STESSI : ECCO COME SVILUPPARLA

Per inseguire con successo la tua strada

0
539

La fiducia in sé stessi, nelle proprie capacità,  è fondamentale se si vogliono ottenere dei risultati. Questa ti permette di trovare il coraggio di intraprendere il cammino verso i tuoi obiettivi e di realizzare i progetti a cui tieni. Inoltre le persone sicure di sé ispirano fiducia. E avere la fiducia degli altri è uno dei modi con i quali una persona sicura di sé stessa raggiunge i propri traguardi. Ma vediamo quali argomenti tratteremo in questo articolo:

>> COSA COMPORTA LA FIDUCIA IN SE’ STESSI
>> SICURI VS INSICURI – IL DIVERSO COMPORTAMENTO
>> COS’È LA FIDUCIA IN SE’ STESSI
>> COME SVILUPPARE LA FIDUCIA IN SE’ STESSI

cosa comporta la fiducia in sé stessi

COSA COMPORTA LA FIDUCIA IN SE’ STESSI

La fiducia in sé stessi ti permette di:

  • Avere molte più probabilità di avere successo nelle attività che intraprendi;
  • Ottenere più fiducia e seguito da parte delle altre  persone;
  • Avere maggiori probabilità di riuscire a convincere gli altri a supportarti nei tuoi progetti;
  • Migliorare la tua reputazione;

SICURI VS INSICURI – IL DIVERSO COMPORTAMENTO

La scarsa fiducia in sé stessi spesso si trasforma in negatività e può portare a comportamenti autodistruttivi. Al contrario chi ha fiducia in sé stesso ha un atteggiamento positivo e maggiormente ottimista riguardo al proprio futuro.
Ma vediamo le differenze di comportamento usuali riscontrabili in questi due tipi di persone:

COSA FANNO SOLITAMENTE GLI INSICURI

  • Hanno paura di fallire e di correre rischi. Se ne stanno quindi nella loro “comfort zone” e non ci escono neanche tirati da un cavallo.
  • Negano i lori errori. Oppure li nascondono prima che qualcuno se ne accorga.
  • Agiscono in base a ciò che pensano le altre persone;
  • Lodano spesso le proprie qualità con il maggior numero di persone possibile;
  • Respingono i complimenti facendo i disinvolti;

COSA FANNO SOLITAMENTE LE PERSONE SICURE DÌ SE’

  • Sono disposte ad assumersi dei rischi e sanno che lavorando duramente possono ottenere i risultati sperati;
  • Ammettono i loro errori e sono capaci di imparare da essi;
  • Fanno ciò che ritengono giusto, accettando eventuali critiche e sbeffeggi.
  • Aspettano che siano gli altri a congratularsi con loro per i risultati ottenuti. Non si auto lodano;
  • Accettano in modo cortese i complimenti;
Cos'è la fiducia in sé stessi

COS’È LA FIDUCIA IN SE’ STESSI

La fiducia in sé stessi è determinata principalmente da due elementi: l’autoefficacia e l’autostima.

L’autostima è quella sensazione generale di essere in grado di affrontare con successo le sfide che la vita ci pone sul nostro cammino. Questa deriva dal nostro comportamento virtuoso e dalle nostre competenze. Ma anche dai sentimenti positivi che ci arrivano dalla comunità di persone che frequentiamo (che possiamo influenzare attraverso le nostre azioni o parole) e dalla nostra convinzione di avere il diritto ad essere felici.

L’autoefficacia invece è più specifica e la possiamo considerare una conseguenza dell’autostima. E’ la consapevolezza che, con il duro lavoro e l’apprendimento delle eventuali skills necessarie, possiamo avere successo in quel settore. Significa quindi avere una percezione di noi stessi come persone in grado di raggiungere gli obiettivi che ci siamo posti.

Come sviluppare la fiducia in sé stessi

COME SVILUPPARE LA FIDUCIA IN SE’ STESSI

La fiducia in sé stessi la possiamo sviluppare soprattutto grazie ad un giusto atteggiamento nei riguardi della nostra situazione e ad un buon metodo. Per quanto riguarda l’atteggiamento: innanzitutto, impara a pensare in modo positivo. Ogni volta che ti ritrovi ad andare alla deriva verso pensieri autolesionisti, fermati a pensare a qualcosa di più costruttivo e segui i suggerimenti che trovi nei risultati del quiz allegato all’articolo che ti ho linkato. Il metodo invece è quello che trovi descritto sotto.

Alcuni consigli generali:
Se inizi ad avere dubbi su ciò che stai facendo, prenditi un attimo e scrivili su carta. Quindi, analizzali con calma, razionalmente. Potresti scoprire che molti di questi dubbi o paure sono in realtà poco realistici. Altri invece potrebbero essere più seri. Questi ultimi necessitano di un “piano di battaglia” per poter essere affrontati al meglio.
Questo piano potrebbe comprendere l’acquisizione, tramite studio e formazione, delle skills necessarie per sviluppare quelle aree di competenza che ti sono necessarie per il raggiungimento dei tuoi obiettivi ma dove hai delle lacune.
Poniti quindi degli obiettivi SMART, partendo magari da obiettivi non troppo difficili da raggiungere. Il loro raggiungimento aumenterà la tua autostima. La tua maggiore autostima e le tue aumentate competenze ti consentiranno di ottenere risultati migliori, innescando un circolo virtuoso che ti porterà ad ottenere grandi risultati.

Ma veniamo ora al METODO di sviluppo della fiducia in sé stessi. Questo metodo è composto da tre fasi:

FASE 1: FAI IL PUNTO DELLA SITUAZIONE E ADOTTA IL GIUSTO APPROCCIO

Ciò significa analizzare in quale situazione sei, dove vuoi arrivare e metterti nelle giuste condizioni per affrontare le sfide che ti aspettano. Fai attenzione che anche la fiducia in sé stessi ha la sua giusta dose. Se è al di sotto del livello ottimo potresti non trovare mai il coraggio di affrontare le sfide e i rischi. Al contrario se sei troppo sicuro di te stesso potresti schiantarti contro il muro di chi ha fatto il passo più lungo della gamba e ha corso dei rischi superiori alle proprie possibilità. Oppure in un impeto di ottimismo sottovalutare l’impegno necessario al raggiungimento degli obiettivi. Per adottare il giusto approccio e metterti nelle condizioni migliori puoi:

PENSARE AI TUOI PUNTI DI FORZA

In questo articolo sull’analisi SWOT si parla dei punti di forza e di debolezza, delle opportunità e delle minacce delle organizzazioni e del contesto nel quale svolgono le loro attività. Questo metodo, con le opportune modifiche, è utilizzabile anche per fare una valutazione della propria situazione personale.

GUARDA A COSA HAI GIÀ FATTO DI BUONO

Sicuramente nel tuo passato ci sono stati dei successi, degli obiettivi raggiunti a cui puoi pensare quando hai bisogno di farti coraggio per intraprendere una nuova sfida. Scrivili, fai una lista delle cose positive che hai fatto nella tua vita, che sia un risultato raggiunto, una persona che sei riuscito ad aiutare in un momento di difficoltà, quando hai ricoperto un ruolo importante in un’organizzazione, un esame superato, etc. Crea questo documento da poter riguardare agevolmente. Fai in modo che possa suscitare in te una carica positiva quando lo guardi. Se ne hai, usa delle tue foto fatte in momenti in cui hai ottenuto buoni risultati o soddisfazioni.

PENSA A COSA VUOI FARE VERAMENTE NELLA VITA

E’ fondamentale capire cosa ci piacerebbe fare veramente nella vita e impostare degli obiettivi di conseguenza. Avere degli obiettivi significativi da raggiungere è la cosa che rende interessante la vita. Se invece continuiamo a vivere la vita che ha deciso per noi qualcun altro, senza mai trovare il coraggio delle nostre scelte, oppure ci trasciniamo spenti nel trascorrere degli anni senza delle mete o uno scopo, la vita ti sembrerà probabilmente senza significato e frustrante. Nel mio libro ZERO RIMPIANTI illustro un modo per capire qual è la direzione veramente giusta per noi e come fare per intraprenderla. Se hai fatto l’analisi SWOT di cui ti ho parlato sopra, puoi utilizzarla per definire gli obiettivi SMART per:

  • Valorizzare/utilizzare i tuoi punti di forza;
  • Eliminare/minimizzare le tue debolezze;
  • Cogliere le opportunità presenti nella tua vita;
  • Gestire le minacce del contesto nel quale ti trovi;

TIENI SOTTO CONTROLLO I TUOI PENSIERI

Lo so è difficile. Sappi che capita a tutti di avere pensieri negativi o di scoraggiarsi in alcuni momenti. Ma bisogna imparare a non farsi sopraffare da questi. Bisogna saperli riconoscere e gestire con calma e razionalità. Ti consiglio di iniziare a leggere l’articolo e di fare il test sul pensiero positivo. Li tra i risultati trovi tanti consigli su come fare.

FAI UNA DICHIARAZIONE DELLE TUE INTENZIONI

Prometti a te stesso e se ti va anche pubblicamente (è più efficace, entra in gioco il fattore coerenza da non tradire con i conoscenti) quale sarà il tuo impegno e la tua determinazione per il raggiungimento degli obiettivi stabiliti.

FASE 2: PASSA ALL’AZIONE

ACQUISISCI O SVILUPPA LE SKILLS CHE TI SERVONO

In base agli obiettivi che ti sei posto, cerca di capire quali competenze ti servono per raggiungerli. Investi sulle tue abilità, è il miglior investimento che puoi fare. E’ quello che ha un ritorno più importante. Forse è impegnativo per te, ma senza sforzo non si ottengono grandi risultati. Se già stai leggendo questo articolo sei sulla buona strada. In questo sito puoi trovare tante risorse utili per il raggiungimento dei tuoi obiettivi.

FOCALIZZATI SULLA SEMPLICITA’

Soprattutto all’inizio parti facendo cose semplici, fatte bene ma senza cercare la perfezione. E senza voler strafare o cercare il colpo di genio.

STABILISCI GLI OBIETTIVI

Adesso devi definire degli obiettivi SMART per la tua attività (oltre a quelli definiti a seguito dell’analisi SWOT personale) e pianificare le attività per raggiungerli.

IMPARA A GESTIRE I MOMENTI DIFFICILI

Impara a gestire il fallimento e le difficoltà, fanno parte del cammino. Sopratutto in questi momenti ricordati di riguardare il documento che celebra i tuoi successi passati. Ricordati anche di considerare gli errori come dei maestri dai quali imparare. Inoltre cerca di mantenere sempre un pensiero positivo e di ricordarti quali sono le sue determinanti.

aumentare la fiducia in sé stessi

FASE 3: INIZIA A ELEVARE IL LIVELLO (SENZA ESAGERARE)

Adesso che hai imparato a fissare in modo corretto gli obiettivi e a lavorare seriamente e duramente per raggiungerli, puoi iniziare a fissare degli obiettivi più grandi. Ricordati però di rimanere umile, non iniziare a sentirti invincibile. E soprattutto non pensare che ora che hai raggiunto degli obiettivi tutto sarà più facile e puoi lavorare meno duramente. Al contrario, se vuoi ottenere di più, devi acquisire più competenze e lavorare di più e meglio.

Bene, spero che questo articolo ti possa aiutare a diventare molto sicuro di te stesso. Fammi sapere cosa ne pensi nei commenti e usa pure quei simpatici pulsantini di condivisione che trovi sotto. Lo considero un grazie per il tempo che dedico gratuitamente alla creazione di questi contenuti. Tu puoi farli conoscere ad altri, aiutando i tuoi amici e me.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here