Coinvolgimento e interesse: ecco come suscitarli

Ovvero come diventare un oratore efficace

0
149

Riuscire a generare coinvolgimento e interesse nel proprio interlocutore è davvero importante se vuoi che la tua comunicazione sia veramente efficace. E ti porti a raggiungere l’obiettivo che ti sei posto. Altrimenti ti potresti trovare nella situazione di Paolo: è un imprenditore è ha dei progetti in testa. Per poterli realizzare gli serve il supporto di soci competenti e di finanziatori che investano in risorse utili alla realizzazione del progetto. Ma la sua comunicazione non funziona.

Infatti quando si trova di persona con potenziali soci e finanziatori, le sue conversazioni producono noia, scarso interesse e coinvolgimento. Non riesce così a trovare né soci né finanziatori. E la maggior parte dei suoi progetti, seppur interessanti dal punto di vista economico, rimangono su carta. Perché? cosa c’è di sbagliato nella sua comunicazione? E’ ciò che ti spieghiamo in questo articolo.

Ma vediamo i capitoli che tratteremo in questo articolo:


Quando è necessario saper suscitare coinvolgimento e interesse

Saper suscitare coinvolgimento e interesse durante la comunicazione è un’abilità davvero indispensabile. Questa abilità è fondamentale soprattutto nelle attività professionali importanti, quali ad esempio riunioni con colleghi o superiori, trattative con i clienti, presentazione progetti a potenziali investitori o colloqui con aziende in cerca di personale. Ma questa capacità, ovviamente, è utile anche nella propria vita privata. Ad esempio quando dobbiamo convincere della bontà di una nostra iniziativa un nostro amico o il nostro coniuge.

Perché saper parlare correttamente non basta

Saper comunicare non significa solamente conoscere la grammatica e saper parlare e/o scrivere correttamente nella propria lingua. La comunicazione efficace è una competenza che richiede molte più abilità.

Tanto è vero che ci sono molti professori che pur conoscendo alla perfezione la lingua Italiana non hanno la minima idea di cosa voglia dire comunicare efficacemente. E commettono gli errori classici del cattivo comunicatore.

Quali ad esempio adottare un postura o un linguaggio del corpo scorretti che non trasmettono un messaggio positivo. Oppure parlano troppo velocemente, o in modo monotono o poco chiaro. E non hanno quelle capacità di public speaking che rendono interessante e coinvolgente il loro discorso. Facendo così morire di noia i loro ascoltatori.


Se sai comunicare invece, sei in grado di generare ascolto, interesse, coinvolgimento. E sai come far provare delle sensazioni attraverso la stimolazione dei nostri cinque sensi, facendo così risvegliare delle emozioni nel tuo interlocutore. Possibilmente belle, forti e significative.

Quali professioni devono saper suscitare interesse e coinvolgimento

Da quanto abbiamo accennato in precedenza possiamo dire che le professioni che hanno più bisogno di saper comunicare efficacemente e suscitare interesse, coinvolgimento e ascolto sono ad esempio:

  • I leader di organizzazioni, partiti, associazioni sportive o culturali. O leader religiosi. Insomma quelle persone che devono coltivare e mantenere un seguito di persone affinché la propria organizzazione possa prosperare;
  • Agenti di commercio, commerciali e commercianti in genere. Ma anche lavoratori autonomi e liberi professionisti. Che devono saper convincere i propri clienti;
  • Manager o Team leader, che devono motivare e stimolare i componenti della propria squadra di lavoro;
  • Imprenditori, che devono saper convincere investitori, soci e dipendenti;
  • Insegnanti e professori, che devono saper suscitare interesse e coinvolgimento nei propri alunni;
  • ….altri

Ecco 8 suggerimenti per riuscire a coinvolgere e interessare i tuoi interlocutori

Ma vediamo ora quali sono i suggerimenti più importanti che ti voglio dare per riuscire a diventare un oratore più efficace. In grado di suscitare interesse, coinvolgimento e attenzione.

Usa lo storytelling

Saper praticare lo storytelling, ovvero avere la capacità di saper raccontare storie, aneddoti, fatti accaduti, è uno strumento davvero potente ed efficace. Tramite questo strumento infatti, si riesce a far immedesimare gli interlocutori nel racconto. Facendogli così vivere delle esperienze che lo coinvolgano, che gli facciano assaporare sensazioni e risvegliare emozioni. E che lo accompagnino, attraverso un percorso narrativo, a delle conclusioni ambite. Che è il modo migliore di catturare l’attenzione, far passare un concetto e convincere le persone della bontà di un pensiero che vuoi trasmettere. In definitiva centrare gli obiettivi che hai deciso di raggiungere mediante la tua comunicazione.

Usa il giusto linguaggio del corpo

Il linguaggio del corpo, o comunicazione non verbale, è uno strumento di comunicazione molto più potente ed efficace della comunicazione verbale. Come si evince da un famoso studio infatti, la comunicazione non verbale ha una capacità di formare nell’interlocutore una opinione sullo speaker e sul suo messaggio, molto più forte di quella generata dalla comunicazione verbale e para-verbale. E il messaggio raggiunge il suo massimo effetto quando c’è la massima coerenza tra questi tre canali della comunicazione.

Stai tranquillo, non ti innervosire

Se vuoi comunicare al meglio devi evitare di innervosirti o agitarti quando parli in pubblico o con un interlocutore. Il nervosismo infatti produce dei sintomi spesso evidenti che ti rendono poco efficace nella conversazione. Questi possono essere ad esempio tremolii, volume basso della voce e tono incerto, mancanza di fiato o parlata troppo veloce. Questi evidenti segni di nervosismo denotano una tua insicurezza, che devi eliminare o imparare a tenere sotto controllo.

Ad esempio attraverso delle tecniche di respirazione e rilassamento.

Ricordati che anche il tuo interlocutore non è Superman. E’ una persona, con i suoi pregi e i suoi difetti, con i suoi punti di forza e le sue debolezze.

Parla chiaramente

La chiarezza nell’esposizione è una variabile spesso trascurata nella conversazione. Quindi oltre ad usare parole semplici e ad evitare il più possibile il linguaggio troppo forbito e/o il gergo troppo specifico cerca di:

  • Usare un volume di voce adeguato a farti sentire senza sforzo;
  • Una velocita nel parlare non troppo elevata. Parla con calma e senza fretta. In questo modo è più chiara la tua comunicazione e lasci il tempo al tuo interlocutore per ragionare sui concetti esposti;
  • Non farfugliare

Esercitati nel parlare, è il modo più efficace per migliorarsi.

Usa le pause

Anche le pause, durante una conversazione, sono uno strumento molto potente da tenere in considerazione. Le puoi usare per attirare l’attenzione quando ad esempio c’è confusione e vuoi riportare il silenzio e l’attenzione su di te. Al posto di urlare prova a metterti in piedi, in silenzio ad osservare i tuoi interlocutori. Puoi usare la pausa in silenzio inoltre per creare suspense. O per evidenziare e far somatizzare un importante concetto appena esposto.

Usa il carisma

Il carisma è un insieme di caratteristiche, abilità e comportamenti che rende interessanti, coinvolgenti, simpatici e ammirati. Attenzione a non confonderlo con il fascino e la bellezza, che poco hanno a che fare con il carisma. Insomma le persone carismatiche piacciono e riescono a riscuotere attenzione e ammirazione. Se vuoi sapere come sviluppare il carisma leggi l’articolo che ti ho linkato.

Utilizza informazioni e dati affidabili

Se vuoi risultare credibile cerca di utilizzare informazioni e dati certi provenienti da fonti affidabili. Altrimenti risulterai poco attendibile e le persone inizieranno a prestare sempre meno attenzione al quello che dici. Oppure avranno un approccio scettico, conflittuale o aggressivo nei tuoi confronti. E tu perderai credibilità e reputazione.

Impara a farti ascoltare

A volte è necessario attirare l’attenzione e imparare ad usare delle tecniche per farsi ascoltare. Una di queste te l’ho già indicata parlandoti dell’uso delle pause. Un altro modo è riepilogare quanto detto fino a quel momento, con toni sicuri e decisi. Per poi esporre la tua posizione. Un modo per dimostrare coraggio e assertività è invece quello di dire ciò che gli altri tuoi interlocutori non hanno avuto il coraggio di dire fino a quel momento.


Questo è tutto. Se vuoi ringraziarmi per il tempo speso per la condivisione gratuita di questo contenuto dammi un feedback con una tua valutazione cliccando da 1 a 5 stelline (quella più in basso) che trovi sotto.
Se inoltre pensi che può essere d’aiuto a qualcuno dei tuoi conoscenti, condividi l’articolo cliccando sulle icone social che trovi più sotto.
Grazie

1 Star2 Star3 Star4 Star5 Star (7 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here