ANALISI SWOT : UN CASO AZIENDALE

2
1598
Analisi SWOT

L’ANALISI SWOT IN AZIENDA

L’efficace strumento che tratteremo in questo articolo, può essere utilizzato in azienda per studiare una strategia, adeguare le risorse e pianificare le attività per intraprendere la strada più promettente. Parleremo cioè di analisi SWOT, con relativo caso aziendale.

Grazie a questo sistema, è possibile ottenere risultati importanti quali:

  • Individuare le opportunità da sfruttare presenti nel mercato ;
  • Trovare una nicchia di mercato a cui rivolgersi per sviluppare un business sostenibile nel tempo;
  • Creare una strategia per distinguersi dalla concorrenza e proporsi in modo originale ed efficace;
  • Capire i  punti di debolezza dell’organizzazione in modo tale da eliminare o gestire le minacce associate, che altrimenti se non governate potrebbero trasformarsi in grossi danni cogliendoti di sorpresa.

Di cosa stiamo parlando? SWOT è l’acronimo di Strenghts-punti di forza, Weaknesses–punti di debolezza, Opportunities–opportunità e Threats–minacce ed è un metodo semplice ma efficace che ti aiuta a concentrarti sui tuoi punti di forza, minimizzare le minacce e sfruttare al massimo le opportunità a tua disposizione.

Può anche essere usato  per fare una valutazione dei concorrenti, in modo tale da avere  le informazioni necessarie per mettersi in una posizione competitiva coerente e di successo. E’ quindi un buon strumento che può essere usato per la definizione della strategia.

Oltre alla spiegazione della tecnica contenuta in questo articolo, comprensiva di un esempio aziendale, abbiamo anche preparato uno strumento gratuito già pronto per voi con il quale effettuare questo importante lavoro. Dovete solo compilarlo seguendo le modalità spiegate in questo articolo.

Per scoprire nuove opportunità e gestire le minacce

Ci sono dei momenti per un’azienda/organizzazione nei quali serve fermarsi un attimo e fare il punto della situazione. Lo si dovrebbe fare quando ci si rende conto che c’è qualcosa che non va, o a livello di prodotti/servizi venduti oppure per l’organizzazione, il personale o in generale per le risorse disponibili. E’ necessario cioè fare un quadro della condizione, fattibile con l’analisi SWOT aziendale. Tramite questa è possibile capire in che situazione ci si trova per poi elaborare una strategia e definire quindi:

  • Quali prodotti/servizi originali si possono produrre e proporre al mercato con i punti di forza delle risorse a disposizione;
  • Quali sono i punti di debolezza dell’organizzazione sui quali lavorare per migliorare;
  • Le opportunità e le minacce del contesto esterno da tenere in considerazione;
  • La nicchia di mercato target alla quale rivolgersi per proporre i propri prodotti e servizi;

Come avrete capito, l’analisi che andremo a discutere in questo articolo è rivolta alle aziende/organizzazioni, ma esiste un metodo simile pensato per le persone. Quest’ultimo, usato insieme ad altri strumenti, è utile per capire quali sono le competenze uniche spendibili sulle quali puntare per il proprio futuro professionale, per sfruttare al meglio le tue abilità e le opportunità disponibili.

ANALISI SWOT – IL CASO AZIENDALE

Per meglio capirne il funzionamento in questo articolo inseriremo un case study di esempio. Vediamolo:

IL CASO – ANALISI SWOT NELLA GIOVANE AZIENDA DOVE SI PRODUCONO IMPIANTI PER IL TRATTAMENTO, LO SMALTIMENTO E IL RICICLAGGIO DÌ RIFIUTI

La RRR è una società operante nel settore dell’economia circolare, di cui si parla tanto in questo periodo causa inquinamento, costituita da pochi anni da tre giovani Ingegneri e impegnata nella progettazione e realizzazione di impianti per il trattamento, lo smaltimento e il riciclaggio di rifiuti, praticamente di qualsiasi tipo. Vengono quindi progettati e realizzati impianti sia standard che su specifiche del cliente per la gestione dei rifiuti di carta, alluminio, plastica, legno, ferro, cavi elettrici, olio, pneumatici e RAEE. Vedremo in seguito tramite l’analisi SWOT il contesto interno ed esterno di questa attività.

Analizziamo ora in dettaglio di che cosa si tratta e come usare questa efficace tecnica. Come già accennato si tratta di un metodo per analizzare i punti di forza e di debolezza interni di un’organizzazione e i fattori a questa esterni come le opportunità e le minacce che si trovano nell’ambiente nel quale è inserita.

Vediamoli un po’ meglio

LE VARIABILI INTERNE

PUNTI DI FORZA

  • Cosa sai fare meglio degli altri?
  • Quali vantaggi ha la tua organizzazione?
  • Quali risorse uniche hai che gli altri non hanno?
  • Quali risorse puoi avere ad un prezzo migliore che altri non possono avere?
  • Quali sono i punti di forza che ti vengono riconosciuti dal mercato?
  • Quali sono i fattori che ti permettono di vendere i tuoi prodotti/servizi?
  • Qual è il vantaggio competitivo che determina il fatto che i tuoi clienti acquistino da te e solo da te?

PUNTI DI DEBOLEZZA

  • Quali sono i fattori che ti fanno perdere le vendite?
  • Cosa dovresti evitare?
  • Cosa potresti migliorare?
  • Quali sono i tuoi fattori che vengono considerati punti deboli dal tuo mercato?

LE VARIABILI ESTERNE

OPPORTUNITA’

  • Sei a conoscenza di tendenze di mercato interessanti?
  • Quali buone opportunità hai individuato?
  • C’è stato nei prodotti/servizi del tuo mercato un cambio di tecnologia?
  • Ci sono stati dei cambi di politica e conseguenti nuove leggi che regolamentano il tuo mercato?
  • Negli ultimi anni ci sono stati dei cambiamenti negli stili di vita, o nei profili della popolazione o nei modelli sociali?

Può essere  utile anche chiedersi:

  • Se e come possono essere sfruttati i propri punti di forza per cogliere le opportunità individuate;
  • Se è possibile cogliere nuove opportunità eliminando o riducendo i punti deboli dell’organizzazione;

MINACCE

  • Cosa stanno facendo i tuoi concorrenti?
  • Quali sono gli ostacoli che incontri?
  • Hai debiti o problemi ad incassare?
  • Sono necessarie nuove specifiche o standard di qualità per le tue attività? Ci sono stati dei cambi nei prodotti e/o servizi?
  • Qualcuno dei punti deboli dell’organizzazione mette a serio rischio la tua attività?
  • Ci sono stati dei cambi tecnologici nel mercato che minacciano la tua posizione?

Quindi possiamo sintetizzare l’analisi suddetta con questo schema:

sintesi
L’analisi SWOT in sintesi

Per una migliore analisi del contesto esterno puoi integrare questo strumento con l’analisi PEST.

Alla fine dell’analisi dei quattro fattori appena visti si costruisce quindi una tabella che sintetizza il tutto:

MATRICE analisi SWOT
La matrice SWOT

Nella pratica si usa prima compilare una tabella mettendo i punti di forza e di debolezza, le opportunità e le minacce individuate, li si classifica in base ad un criterio stabilito e poi si riportano nella tabella sintetica di cui sopra solo quelli più rilevanti. Il criterio da utilizzare per la valutazione potrebbe essere il seguente:

CRITERI
Criteri di valutazione del livello delle variabili di contesto

UN ESEMPIO PRATICO DI ANALISI SWOT

Vediamo un esempio applicato al case study dell’azienda RRR di trattamento rifiuti.

CASE STUDY AZIENDA RRR

VARIABILI INTERNE Analisi SWOT CASO AZIENDALE
Variabili interne case study azienda RRR
VARIABILI ESTERNE Analisi SWOT CASO AZIENDALE
Variabili esterne case study azienda RRR

A questo punto si può creare la matrice SWOT come visto sopra, che sintetizza il tutto e che per il caso della RRR si presenta così:

Analisi SWOT SINTESI FINALE CASO AZIENDALE
Matrice SWOT di sintesi per azienda case study RRR

Quindi dopo l’analisi svolta, i tre soci capiscono che la strategia di progettare e produrre impianti per il trattamento di tutti i rifiuti non è una buona strategia. Infatti il trattamento di ogni singolo rifiuto richiede sempre più competenze tecniche specifiche che non è possibile gestire per tutte le tipologie di rifiuti per i quali RRR si propone sul mercato, che ha richieste sempre più particolari. Decidono quindi di specializzarsi nella progettazione e produzione di impianti per il trattamento solamente di alcune tipologie di rifiuti, quelli cioè dove hanno maggiori competenze e che hanno maggiori prospettive di crescita.

Alla fine dell’analisi svolta è quindi buona cosa effettuare una valutazione dei rischi che si corrono conseguentemente ai punti di debolezza interni e alle minacce esterne individuate, per poi poterli efficacemente gestire e non farsi cogliere impreparati.

Bene, questo è tutto. Se trovate utile questo articolo condividetelo, sotto trovate i bottoni appositi.

Grazie

Flavio Castelli

2 Commenti

  1. Home Management e marketing Strategia e strumenti decisionali La SWOT analisi per le decisioni aziendali. Un metodo di attuazione e lo studio di un caso Per non correre il rischio di fare scelte sbagliate, l imprenditore, prima di prendere qualsiasi decisione, deve analizzarne vantaggi e svantaggi. Uno degli strumenti di management pi utilizzati a supporto di tali decisioni l analisi SWOT. Si fornisce una spiegazione dettagliata dello strumento, seguita dalla presentazione di un metodo pratico di attuazione e di un caso aziendale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here